Strumenti OneVinn che si integrano in ConfigMgr

<img style="”float:" right;” src="”https://www.recastsoftware.com/wp-content/uploads/2021/10/Recast-Logo-Dark_Horizontal.svg”" alt="&quot;Immagine&quot;" height="”43″" width="”150″">

Strumenti OneVinn

Seminario Web

24 marzo: Strumenti OneVinn, di Johan Schrewelius e Jorgen Nilsson

Panoramica

Johan Schrewelius di OneVinn Tools ha creato un tesoro di strumenti e script che si integrano in ConfigMgr da il suo blog

Ne parlerò diversi qui mentre li integro nel mio laboratorio.

  • TSBackground

TS Background è strano per la tua sequenza di attività. Se utilizzato in WinPE, avrai bisogno* di aggiungere del contenuto alle tue immagini di avvio. Tecnicamente non è necessario, ma dovrai aspettare fino a dopo aver formattato le unità prima di poterlo avviare. Fondamentalmente TSBackground sostituirà l'attuale "aspetto" di una sequenza di attività, assumendo il controllo delle comunicazioni TSProgressUI ed essendo l'interfaccia utente sostitutiva rendendo il processo OSD carino. Ammettiamolo, l'OSD nativo sembra anni '90, che per la maggior parte va benissimo. Ma se stai eseguendo un reimaging sul posto in cui gli utenti potrebbero vedere il processo, personalmente ritengo che il miglioramento dell'interfaccia utente porti una professionalità al reparto IT. Tutto ciò che interagisce con gli utenti finali dovrebbe essere raffinato e carino.

<div class="”NOTE" alert alert-note”><h5>NOTA</h5><p><p>Questa NON è una guida completa e sto saltando alcune parti che aggiungono funzionalità aggiuntive, in pratica sto configurando un prodotto minimamente valido, per fornire uno sguardo allo strumento. Per l&#039;implementazione completa, fare riferimento alla documentazione PDF fornita sul sito di download.</p>
</p></div>

Impostare

L'installazione è ben documentata in un file PDF. Ho intenzione di dare un inizio veloce.

File e configurazione

Scarica il contenuto, l'ho conservato con i miei altri materiali di origine OSD. Ecco come appare estratto:
TSBG 01
TSBG 02
TSBG 03

La prima cosa che ho fatto è stata raccogliere i miei sfondi aziendali e trovarne uno che si adattasse meglio al modello e raccogliere i colori aziendali. Ho quindi sostituito il Background.jpg fornito nel download, che ho rinominato BackgroundBackup.jpg, e ho inserito la mia immagine aziendale nella cartella e l'ho chiamata Background.jpg

Quindi modifico il file TSBackground.exe.config, cambiando i colori e aggiornando le cose per il mio ambiente.
TSBG 04

Modifica dell'immagine di avvio

Ora tocca alla tua immagine di avvio, prima devi assicurarti di avere alcune opzioni abilitate:
TSBG 05

Ho evidenziato i due componenti minimi, tuttavia per OSD ne ho molti altri per supportare il mio OSD TS.

Quindi dobbiamo andare alla scheda Personalizzazione
TSBG 06
Qui creiamo un comando che non fa nulla, ma non puoi includere contenuto senza un comando. Il contenuto è puntato alla cartella TSBackground e, facoltativamente, è possibile impostare lo sfondo aziendale in modo che venga impostato non appena WinPE si avvia.

Integrazione della sequenza di attività

Questo è stato reso abbastanza semplice grazie a un file zip che può essere importato con tutti i passaggi necessari e puoi quindi copiarli nelle posizioni corrette:

TSBG 07

A questo punto, è il momento di aggiungere passaggi nel TS. Nell'immagine sottostante, il lato sinistro è il modello fornito e il mio OSD TS a destra.

TSBG 09

<div class="”NOTE" alert alert-note”><h5>NOTA</h5><p><p>Sto interrompendo i documenti su come l&#039;ho implementato. I documenti consigliano OSDInjection per attivare TSBackground.exe, cercare la sezione &quot;15&quot;, ma sto barando e sto usando un passaggio per avviarlo manualmente, motivo per cui non lo vedi nel modello TS fornito.</p>
</p></div>

Utilizzando i passaggi forniti, li copio nelle posizioni corrispondenti nel mio TS. Dovrai anche assicurarti che il tuo TS sia configurato per la gestione degli errori utilizzando Gruppi e Continua in caso di errore. Adam ha scritto un bel post che spiega in modo approfondito la gestione degli errori..

Test di guida

Ora che abbiamo le basi in atto, facciamo un giro di prova prima di dedicare troppo tempo alla personalizzazione. Assicurati che le basi funzionino:

VIDEO: clicca per aprire su YouTube
TSBG 10

Riepilogo

È un ottimo strumento, nel complesso abbastanza facile da configurare e, se hai utenti finali che guardano il tuo OSD, è un ottimo modo per aggiungere il marchio aziendale per rendere i tuoi processi raffinati.

  • Strumenti di aggiornamento Windows 10

Lo strumento numero due che tratterò sono gli strumenti di aggiornamento Windows 10. Questa è un'altra soluzione in più parti per migliorare l'esperienza dell'utente finale durante l'aggiornamento di un PC Windows sfruttando una sequenza di attività per farlo.

Anche questo non implementerò tutto nel mio laboratorio, solo le basi per farlo funzionare e farti agganciare.

Impostare

La prima cosa è stata scaricare e creare il pacchetto/programma:

UPG 01

I documenti forniscono una bella guida per creare il pacchetto / programma e modificare il file di configurazione, ho anche copiato l'MSI UPGBackgound nella cartella (come spiegato nella documentazione), insieme a un'immagine del marchio.

File e configurazione

Ho apportato alcune modifiche all'impostazione predefinita evidenziata di seguito:
UPG 02

Ho quindi distribuito il programma in una raccolta di test, quindi ho aspettato e guardato:
UPG 03
Ho notato un paio di cose che vorrei cambiare nel testo, quindi una rapida modifica a un file Message.rtf:
UPG 07

Poi ho visto quello che volevo:
UPG 08

Ho quindi programmato:
UPG 04

Ho quindi curiosato per vedere cosa è stato creato:
UPG 05

Tre attività pianificate e una chiave di registro con diverse proprietà.

Quindi ho aspettato 10 minuti, per quando ho programmato l'aggiornamento, e abbastanza sicuro, sono stato disconnesso e la schermata di aggiornamento è stata avviata. Puoi vedere che l'ora sulla macchina host è esattamente quando la VM avrebbe dovuto aggiornarsi.
UPG 06

Test di guida

VIDEO: clicca per aprire su YouTube
UPG 09

L'estensione della console

È disponibile un componente aggiuntivo da installare che aggiunge un dashboard di monitoraggio nella console CM per monitorare facilmente l'avanzamento degli aggiornamenti.

UPG 10
UPG 11

Riepilogo

Anche questo strumento è abbastanza semplice da configurare con alcune impostazioni predefinite di base per prenderne il controllo, quindi inizia a personalizzarlo una volta che hai fatto un po' di pratica in modo da capire esattamente l'esperienza che l'utente finale riceverà.

Questo strumento non funziona bene con altri strumenti della comunità, che fanno cose simili, che avevo incorporato nella mia sequenza di attività. Una volta disabilitati, gli strumenti di aggiornamento forniti da OneVinn hanno funzionato molto bene.

<div class="”NOTE" alert alert-note”><h5>NOTA</h5><p><p>Le cose che non ho testato sono state situazioni di ripristino dell&#039;aggiornamento o errori.</p>
</p></div>

  • Applicazione IPU

Questa è l'aggiunta più recente aggiunta da OneVinn e sto tornando indietro per provarla. L'applicazione IPU è come sembra, è una distribuzione del modello di applicazione dell'aggiornamento di Windows. Non è una sequenza di attività, non è manutenzione, ma è ancora distribuita tramite ConfigMgr. Questa configurazione sarebbe più allineata con Manutenzione con aggiornamenti delle funzionalità, poiché richiederà l'aggiornamento del file SetupConfig.ini, insieme a SetupComplete.cmd e altre azioni client per eseguire eventuali personalizzazioni o attività aggiuntive.

Lo strumento ti aiuta a configurare alcune opzioni, come l'inserimento di aggiornamenti del driver nell'aggiornamento di Windows e l'aggiunta di rapporti aggiuntivi ma sfruttando le posizioni statiche nello strumento fornito.

Impostare

L'installazione è ben documentata, alla pari con gli altri strumenti. Richiede diverse cose per la configurazione "di base".

  • Modifiche all'inventario hardware
    • Aggiornamento a Configuration.mof
    • Importazione di SMS.mof nella scheda Inventario hardware Impostazioni personalizzate.
  • Applicazione
    • Molto semplice da creare, punta la sorgente su una cartella
    • Aggiungi il comando di installazione
    • Aggiungi la logica di rilevamento
    • Copia il supporto di aggiornamento di Windows nella cartella "Media" di origine
  • Collezioni
    • 5 raccolte in tutto, 3 con query che richiedono l'inventario hardware già configurato.
  • Finestra di distribuzione e manutenzione (opzionale)

Tutto ciò era abbastanza semplice, quindi l'ho scritto e aggiunto a GitHub

File e configurazione

Modifiche all'inventario hardware – Configuration.mof

IPUApp 01

Modifiche all'inventario hardware – sms.mof (Impostazioni client)

IPUApp 08
Una volta completato, vedrai "IpuResult" aggiunto con diversi valori.
IPUApp 09

Configurazione di app e raccolte (Script GitHub)

IPUApp 02

L'avevo già eseguito una volta per creare le app, ma poi si è verificato un errore durante la creazione della raccolta poiché l'inventario hardware non è stato eseguito, una volta eseguito l'operazione, ho eseguito di nuovo lo script e si è concluso correttamente.

L'app creata dallo script:
IPUApp 03
IPUApp 04
IPUApp 05
IPUApp 06
IPUApp 07

Collezioni

Vengono create 5 raccolte, 3 che richiedono la creazione dell'inventario hardware aggiornato (fondamentalmente per la creazione di report), 1 che mostra le macchine di livello inferiore e una per la distribuzione. Di seguito ne viene mostrata una che utilizza una query basata sui dati dell'inventario personalizzato.
Ho impostato lo script per creare una cartella personalizzata per le raccolte per mantenerle organizzate.

IPUApp 10

Nel centro software

IPUApp 11

Dimostrazione

In questa demo, ho prima installato gli script di azione personalizzati per creare le notifiche sull'aggiornamento per fornire informazioni migliori su ciò che sta accadendo. Ho sentito che si sarebbe complimentato bene con questo strumento.

Qui vediamo l'avvio dell'installazione, l'attivazione di setup.exe e degli altri eseguibili di installazione di Windows 10.
IPUApp 12

IPUapplication crea i log nella cartella programdata:
IPUApp 13

Nel registro puoi vedere che ha creato il file SetupConfig.ini per te.
IPUApp 14

Al termine, all'utente viene presentato un simpatico prompt di riavvio.
IPUApp 15

Componente aggiuntivo per l'utilità di pianificazione della distribuzione

Ho dovuto testare anche l'applicazione Deployment Scheduler, poiché era inclusa nel download. Una volta installato, crea un'icona nel menu di avvio e all'avvio è una "replica" del Software Center:
IPUApp 16

Sono andato avanti e ho programmato l'aggiornamento, che era una distribuzione disponibile. All'ora programmata, è iniziato, avviando il download, quindi l'installazione.
IPUApp 17

Il Deployment Scheduler, che evidenzia l'applicazione IPU: Windows 10 20H2 Upgrade. Una volta scaricato il contenuto, popola questa nuova scheda. Puoi vedere che questa è un'interfaccia molto amichevole per gli utenti.
IPUApp 18

Test di guida

Video Youtube:
IPUApp 19

Riepilogo

Questo è un modo alternativo elegante per distribuire gli aggiornamenti di Windows. Sfruttando il modello di app, SetupConfig.ini, SetupComplete.cmd e gli script di azione personalizzati puoi fare molto con i tuoi aggiornamenti.

Post del blog esterno (CCCMEXEC)

  • Servizio Web per CM

Avere un servizio Web apre diverse possibilità durante l'OSD per estrarre dinamicamente le informazioni, cambiare l'unità organizzativa della macchina, aggiungere la macchina a AD e altri.

Impostare

Per configurare il servizio Web, ho dovuto configurare un paio di utenti di Active Directory, aggiungere una funzionalità iis sul mio server e quindi installare l'applicazione.

Una volta configurato, un paio di test, quindi aggiungere i passaggi alla sequenza di attività usando gli script di PowerShell forniti.

Ancora una volta, una soluzione molto ben creata e un documento passo passo per aiutare l'installazione.

File e configurazione

Dopo aver estratto il file (assicurati di aver sbloccato prima il file zip), ho installato l'MSI, facendo riferimento alla documentazione e inserendo le informazioni sull'account di servizio che ho impostato in base ai documenti.

Quindi ho creato il pacchetto da utilizzare in OSD
Servizio Web 01
Ho aggiornato Configuration.ps1

Servizio Web 05
Prendi nota del prefisso e del suffisso, li utilizzerai quando creerai i gruppi AD corrispondenti per il tuo software, dovrai taggare la descrizione in un modo specifico.

Sequenza di attività Fasi Configurazione e test della macchina

  • Macchina di prova = Recast-Lab-60
  • Utente di prova = jim.halpert

I passaggi sono molto ben documentati nel PDF. Ho aggiunto un singolo passaggio per acquisire i gruppi che cercheranno i gruppi per l'utente principale (o macchina) e costruiranno le variabili.
Servizio Web 02

Ho quindi aggiunto il mio account di prova come utente principale del dispositivo su cui sto testando:

Servizio Web 03

Ciò può essere ottenuto facendo clic con il pulsante destro del mouse, modifica utente principale, sul dispositivo di prova.

Gruppi di Active Directory per il software

Ricorda il file Configuration.ps1 che ho modificato, qui vedrai come viene utilizzato il prefisso e il suffisso. Puoi anche vedere che ho il mio utente di prova in questo gruppo (insieme ad altri).
Servizio Web 04

Test del portale web

Prima di eseguire il test in OSD, puoi eseguire il test nel tuo browser sulla macchina su cui hai installato WebService.
Quando tenti di connetterti, ti verranno richiesti i crediti, usa l'account di servizio che hai creato per la sequenza di attività (SVC_CMTSAction)
Servizio Web 06
Consente di verificare se può ottenere l'utente principale per un dispositivo:
Servizio Web 07
Servizio Web 08
Sembrava buono, testiamo il servizio per ottenere gruppi:
Servizio Web 09
Servizio Web 10
Dolce, anche quello sembra buono.

Nella sequenza di attività ora:
Servizio Web 11

Le informazioni sulla connessione vengono impostate utilizzando una variabile dinamica e il valore su nascosto e non verrà mostrato. Lo script PowerShell viene quindi eseguito, sfruttando tali variabili per richiedere le informazioni e creare le variabili per le applicazioni in base all'appartenenza al gruppo AD. Simpatico!

Test di guida

Video Youtube che copre il servizio Web, TSBackground e, alla fine, gli strumenti LSWatermark OneVinn. (Il mio primo video in diretta con voce fuori campo)

Servizio Web 12

Riepilogo

Se stai cercando un modo per portare l'OSD al livello successivo e distribuire le app in modo dinamico in base agli utenti, questo è un modo pratico per farlo.

Mentre la mia demo utilizzava un dispositivo che ho importato e su cui ho impostato l'utente principale, che è il modo in cui consiglierei sempre di eseguire l'OSD, se utilizzi un front-end e lo distribuisci su dispositivi sconosciuti, puoi facilmente adattarlo per funzionare facendo in modo che il tuo frontend imposta il tuo utente predefinito, quindi usa il servizio web per estrarre le informazioni per l'utente principale, l'ho impostato come prova di concetto nel mio laboratorio e funziona anche bene. Il punto è che, una volta che hai questo servizio web, sta davvero alla tua creatività come vuoi migliorare il tuo OSD.

  • Blocco schermo filigrana

Questo finora è stato il più semplice degli strumenti con cui ho giocato da OneVinn. Ma serve comunque a un ottimo scopo se hai bisogno di questa cosa del genere. Questo strumento, se installato su una macchina, aggiunge un'immagine "Filigrana" alla schermata di blocco. Puoi usarlo per notifiche o branding aggiuntivo, insieme alle informazioni che desideri fornire agli utenti prima dell'accesso.

Impostare

Imposta, crea le tue immagini, crea l'app e distribuiscila.

File e configurazione

Filigrana LS 01

Test di guida

Un'immagine dello strumento in azione. Ecco un'immagine che ho creato e inserito con l'installazione che consente alle persone di ricevere un messaggio. Ora questo sembra orribile (My White Background Image), perché volevo che fosse molto evidente la posizione dell'immagine che veniva visualizzata, che è configurabile 100%.

Filigrana LS

Riepilogo

Questo è stato piuttosto semplice, puoi puntare l'installazione su una condivisione di file per le immagini o averne diversi nella cartella locale sulla macchina, che puoi aggiungere o modificare anche dopo l'installazione.

  • script

  • Raccogliere variabili script

Questo script creerà diverse variabili nella sequenza di attività. Se stai effettuando il passaggio da MDT a CM nativo, questo script ti aiuterà a fare il passaggio. Crea molte di quelle variabili a cui sei abituato dal passaggio "MDT Gather".

Il copione:
OneVinn Script 02

In una sequenza di attività:
OneVinn Script 01

Una volta che ho eseguito questi passaggi, ho molte variabili extra a mia disposizione utilizzate per condizioni o script.

  • Dump sicuro delle variabili TS

Questo script sfrutto molto durante la risoluzione dei problemi. Utilizzerò spesso questo script prima e dopo un passaggio che sfrutta le variabili per un risultato specifico, soprattutto quando non ottengo il risultato previsto.

Inoltre, inserirò spesso questo passaggio nell'area di gestione degli errori, quindi se un TS fallisce, acquisisce una copia delle variabili che può aiutare nella risoluzione dei problemi.

Il copione:
Script OneVinn 03

In una sequenza di attività:
OneVinn Script 04

Quando esegui il passaggio, crea un file chiamato "TSVariables-DATE"
Script OneVinn 05

E cattura tutte le variabili che non sono sensibili, quindi "Safe Dump".
OneVinn Script 06

  • Partizione e formato PS

Questo script sostituisce i normali passaggi di formattazione nella sequenza di attività con uno script che sfrutta un metodo di "best practice" per formattare le partizioni in modo da utilizzare il massimo % dell'unità per l'archiviazione utilizzabile.

Nella ST:

OneVinn Script 13

In azione:
OneVinn Script 11

Dimostrazione video di YouTube:
OneVinn Script 12

  • Copia SMSTSLogs

Copia SMSTSLogs è un modo semplice per comprimere i registri e inviarli a una condivisione di file. Sfrutta il tuo account di accesso alla rete. Quindi, se non ne stai utilizzando uno, dovrai configurarne uno o cercare un'altra soluzione o modificarlo per utilizzare un account diverso.

Avrai bisogno di impostare una variabile "SLShare" che punti al percorso UNC affinché i log vadano.

OneVinn Script 07

Quindi, un passaggio per lo script:
Script OneVinn 08

Nel mio TS, quando fallisco, entra in quell'errore di gestione degli errori e acquisisce le informazioni e salva su un server: (Nota, devo aggiornare il testo TSBackground per quando si verificano errori)
OneVinn Script 09
OneVinn Script 10

Circa Recast Software
1 organizzazione su 3 che utilizza Microsoft Configuration Manager si affida a Right Click Tools per far emergere le vulnerabilità e rimediare più rapidamente che mai.
Scarica strumenti gratuiti
Richiedi prezzi

Scopri come Right Click Tools sta cambiando il modo in cui vengono gestiti i sistemi.

Aumenta immediatamente la produttività con la nostra Community Edition limitata e gratuita.

Inizia oggi con Right Click Tools:

Condividi questo:

Supporto

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Contatti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
it_ITItalian