Applicare il pacchetto di driver manualmente (DISM)

<img style="”float:" right;” src="”https://www.recastsoftware.com/wp-content/uploads/2021/10/Recast-Logo-Dark_Horizontal.svg”" alt="&quot;Immagine&quot;" height="”43″" width="”150″">

Applicare i driver durante l'OSD con il pacchetto legacy e DISM

Il metodo standard per applicare i driver durante l'OSD è sfruttare i due metodi predefiniti nella sequenza di attività

Ma puoi ignorare l'importazione dei driver in CM, mantenendo la tua console più pulita e importando solo i driver necessari per WinPE, e ancora supportare diversi modelli di dispositivi con driver personalizzati.

Fondamentalmente, l'idea è che i driver siano tenuti organizzati sulla nostra condivisione di origine, crei un pacchetto legacy per ogni modello, non è necessario alcun programma, quindi durante l'OSD verrebbe utilizzato un passaggio "Esegui riga di comando" per eseguire il DISM dei driver, proprio come i passaggi integrati farebbero per te.

Esaminiamo questo, ad esempio, utilizzerò Dell Latitude 5290. Ho già scaricato il Driver Pack Cab dal loro sito Web e ho estratto i contenuti sul mio server di origine nella struttura delle cartelle:

Pacchetto driver 01

Ecco come ho impostato la mia struttura

DriversItemTypeOSProduttoreModelloFaseDriverPackContenuto
Ex:
Pacchetti driverWindows 10DellOptiPlex 7050Pre-Prod Contenuto del pacchetto driver
Diamo un'occhiata un po' di più:

  • Autisti
    • DriverPackage (utilizzato con i pacchetti driver nativi)
    • Origine (posizione di origine per l'importazione dei driver da)
    • Pacchetti (pacchetti legacy per conducenti)
      • server
      • Windows 10
        • Lenovo
        • HP
        • Dell
          • Latitudine 5290
          • OptiPlex 7050
            • prodotto
            • Pre-produzione

L'ho trovato un buon modo per organizzarmi.
Abbiamo sia la versione di produzione che quella di pre-produzione dei pacchetti driver. L'idea qui è che, quando vengono rilasciati nuovi pacchetti di driver da un fornitore, sostituiamo il contenuto del pacchetto Pre-Prod, eseguiamo test con i driver del pacchetto Pre-Prod e, dopo che li riteniamo "buoni", promuoviamo il pacchetto Pre-Prod. Driver di produzione nel pacchetto di produzione.

Il pacchetto in CM ha quindi il seguente aspetto:

La Console

Pacchetto driver 02

Acquisiamo diversi punti dati che poi inseriamo nel pacchetto per il reporting e l'automazione da sfruttare, ma questo è per un'altra volta.

Quindi ora hai i tuoi pacchetti per ogni modello, con i driver che vuoi applicare durante l'OSD.

La sequenza di attività

Sfruttando il tipo di passaggio Esegui riga di comando, ho aggiunto la riga di comando: (Supponendo che tu abbia impostato osdisk sulla partizione principale di Windows durante il passaggio di formattazione)

cmd /c dism.exe /image:%OSDISK% /Add-Driver /driver:. /ricorso

Pacchetto driver 03
Quindi è impostato per fare riferimento al pacchetto per quel modello. Quindi, usando le condizioni, sa eseguire il passaggio corretto del driver:
Pacchetto driver 04

E il gioco è fatto, una semplice relazione diretta dal modello a un pacchetto driver (pacchetto legacy). Ci sono ovviamente diverse soluzioni della community là fuori che fanno un salto di qualità, rendendo le cose dinamiche o facendo scaricare i driver direttamente dal fornitore durante l'OSD, evitando del tutto la necessità di inserire i driver in CM. Dipende davvero dal tuo livello di comfort, dalla tua infrastruttura e da quanto strettamente vuoi controllare tutto.

Facciamo un paio di test e guardiamo i registri, perché lo so, ecco perché siete tutti qui.

Registro SMSTS

Pacchetto driver 05
Pacchetto driver 06
Pacchetto driver 07

Informazioni addizionali

Abbiamo coperto le basi e ora puoi utilizzare un pacchetto tipico per gestire i tuoi driver. Puoi quindi portare questo al livello successivo comprimendo i driver in un file WIM, scaricandoli dinamicamente e quindi integrando i driver basati sulla configurazione nelle tue build.

Circa Recast Software
1 organizzazione su 3 che utilizza Microsoft Configuration Manager si affida a Right Click Tools per far emergere le vulnerabilità e rimediare più rapidamente che mai.
Scarica strumenti gratuiti
Richiedi prezzi

Scopri come Right Click Tools sta cambiando il modo in cui vengono gestiti i sistemi.

Aumenta immediatamente la produttività con la nostra Community Edition limitata e gratuita.

Inizia oggi con Right Click Tools:

Condividi questo:

Supporto

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Contatti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
it_ITItalian