Verifica disponibilità

<img style="”float:" right;” src="”https://www.recastsoftware.com/wp-content/uploads/2021/10/Recast-Logo-Dark_Horizontal.svg”" alt="&quot;Immagine&quot;" height="”43″" width="”150″">

Verifica disponibilità

Check Readiness è stato un passaggio introdotto quando ConfigMgr ha aggiunto la sequenza di attività per gli aggiornamenti sul posto. Anche questo passaggio si è evoluto e al momento della stesura di questo documento (CM2002), il passaggio ha diversi controlli e ora riporta le variabili che possono essere utilizzate per segnalare o attivare altri passaggi. L'idea di base per questo passaggio consiste nel controllare diversi elementi ambientali sull'unità su cui è in esecuzione la sequenza di attività e stabilire se la sequenza di attività deve continuare o avere esito negativo perché la macchina non soddisfa i requisiti. Questo passaggio mi porta sentimenti contrastanti, che spiegherò più avanti, ma sono comunque contento che sia qui.

Documenti MS: https://docs.microsoft.com/en-us/mem/configmgr/osd/understand/task-sequence-steps#BKMK_CheckReadiness

Consiglio vivamente di esaminare i documenti, spiegano i passaggi, le opzioni e le variabili create insieme al codice di ritorno, quindi non ho intenzione di approfondire molto, quello che farò è dare un po' di informazioni mondiali sull'implementazione di questo passaggio e alcuni pensieri che dovrai inserire nei valori di impostazione.

PowerShell

Immagine del passo

Verifica disponibilità immagine 1

  • Memoria minima (MB)
    Lo imposterò su 1900. Avevamo diversi tablet più economici con solo 2 GB di RAM, ma quando l'abbiamo impostato su 2048, che sarebbe 2 GB, abbiamo scoperto che su alcuni modelli, in cui la memoria video è condivisa con la RAM, il sistema segnala meno di 2 GB e fallisce il passaggio. Ora l'ho impostato su 1900. Quindi l'idea qui è, se vuoi che sia 4 GB, impostalo per prendere 4096 e quindi sottrarre 128 MB o 256 MB (più o meno), per tenere conto dei sistemi che condividono la memoria.

  • Velocità minima del processore (MHz)
    Lo posizionerò a 800 Mhz, ho visto cose strane in cui le macchine che funzionano a risparmio energetico riportano una valutazione Mhz inferiore a quella che dovrebbe. Ho anche visto macchine che hanno Mhz molto molto bassi che sono felice di fallire, perché in genere si tratta di problemi hardware o requisiti di aggiornamento del BIOS. Stranamente, abbiamo avuto un modello Dell che riportava un errore a causa di un connettore di alimentazione allentato. Quando il cavo CA è stato rimosso e quindi reinserito saldamente, ha risolto il problema.

  • Spazio libero su disco minimo (MB)
    Questo potrebbe dipendere da come memorizzi nella cache i tuoi contenuti. Abbiamo la sequenza di attività impostata per scaricare tutto il contenuto prima dell'esecuzione e, quando eseguiamo questo passaggio, tutto il contenuto per l'aggiornamento sarà stato scaricato, quindi ho impostato questo passaggio su 20000 (circa 20 GB) poiché so che la macchina ne avrà abbastanza spazio di archiviazione gratuito per eseguire l'aggiornamento. Se stai eseguendo questo passaggio prima di memorizzare nella cache, ti consiglio di capire i requisiti di contenuto del tuo processo di aggiornamento (in genere 5-7 GB) e aggiungerlo ai 20 GB e impostarlo su almeno 25 GB.

  • Il sistema operativo corrente da aggiornare è
    Le tue opzioni sono Server e Client. Questa è un'ulteriore protezione per fermare la sequenza di attività prima che arrivi alla fase di aggiornamento. Quindi, se hai distribuito accidentalmente su un server, fallirà in questo passaggio. Ricorda, anche se non hai eseguito questo passaggio, se il supporto non corrisponde al sistema operativo che stai aggiornando, il motore di installazione stesso darebbe un errore. Se NON stai memorizzando nella cache, questo passaggio potrebbe essere utile nel modo in cui avrebbe fallito il TS prima di scaricare il contenuto dell'aggiornamento da 5 GB sul tuo server.

  • Architettura del sistema operativo attuale
    Verificare se il sistema operativo corrente è a 32 o 64 bit. Anche questa è solo una protezione aggiuntiva per aiutarti a fallire il TS prima di aspettare che il motore di installazione venga eseguito e ti dica la stessa cosa.

  • Versione minima del sistema operativo
    Hai la possibilità di aggiornare solo le versioni di Windows che risalgono a "X" lontano. Supponiamo che tu voglia aggiornare solo le macchine 1709 e successive al 1909, qualsiasi cosa prima, vuoi solo reimmaginare o sostituire, questo passaggio sarebbe un modo semplice per assicurarti di non aggiornare inavvertitamente una macchina che non vuoi. Esempio, 10.0.16299 (1709).

  • Versione massima del sistema operativo
    Ciò ti consentirebbe di impostare una versione di Windows che è il livello più alto che desideri aggiornare. Supponiamo che tu stia spingendo gli aggiornamenti 1909 e desideri aggiornare solo le macchine 1809 e precedenti, (AKA, non vuoi aggiornare 1903 o riprovare 1909), imposteresti questo valore al valore 1809 (10.0.17763).

  • Versione client minima
    Questo è un valore molto importante da impostare. Supponiamo che tu abbia aggiornato i tuoi server CM al 2006, Hotfix Rollup 2 e che tu abbia utilizzato alcune nuove funzionalità appena rilasciate in questo hotfix. Se si esegue una sequenza di attività su un client con una versione precedente, quando si arriva al passaggio creato con una versione più recente, la sequenza di attività genera un errore. Impostando un valore minimo, puoi assicurarti che la sequenza di attività abbia i bit client necessari per eseguire ogni passaggio e, in caso contrario, verrai informato che probabilmente hai un problema con il client poiché il client non è stato aggiornato . Specificare la versione client nel seguente formato: 5.00.8913.1005.

  • Lingua del sistema operativo attuale
    Ancora un'altra protezione che consentirà al TS di fallire prima di arrivare alla fase di aggiornamento che genererà un errore se si tenta di applicare il supporto di aggiornamento della lingua sbagliata.

  • Alimentazione CA collegata
    Questo è bello, dal momento che il processo di aggiornamento può richiedere un po' di tempo, questo ti dà la possibilità di uscire se il dispositivo non è collegato.

  • Adattatore di rete collegato
    Potrebbe essere necessario essere connessi alla rete per assicurarsi di poter ottenere il contenuto di cui si ha bisogno durante la sequenza di attività, questo passaggio è un buon controllo per raggiungere l'obiettivo.

  • Il dispositivo sta utilizzando UEFI
    Questo determinerà se la macchina è in esecuzione in modalità UEFI. Abbiamo avuto variabili con queste informazioni prima, ma ora è bello poter usare gli stessi dati nella disponibilità del controllo (Aggiunto CM2006)

Cose da considerare

Questo passaggio ha molti controlli e, in base ai parametri, la sequenza di attività FALLIRÀ. Ti consigliamo di eseguirlo il prima possibile durante il processo per evitare di sprecare il tempo dell'utente finale ed evitare ulteriori modifiche alla macchina che potresti dover eseguire il backup. Idealmente, la sequenza di attività dovrebbe avere "Requisiti" nelle proprietà della sequenza di attività, in modo simile alle applicazioni, impedendo anche l'esecuzione della sequenza di attività se tali controlli non hanno avuto esito positivo. Preferirei avere un errore nell'avvio a causa del mancato rispetto dei requisiti, piuttosto che avviare la sequenza di attività di aggiornamento, quindi fallire, dimostrare le finestre di dialogo di errore e far sembrare errate le metriche di reporting.

Attualmente ho spostato la maggior parte di questi controlli fuori dalla sequenza di attività e utilizzando una linea di base dei controlli degli elementi di configurazione, per garantire che la macchina sia adatta per l'aggiornamento prima di consentirle di eseguire l'aggiornamento.

Ho anche un "Controllo della connettività di rete" personalizzato in cui proviamo a stabilire una connessione al Management Point Server ConfigMgr, per assicurarci di avere più di una semplice rete, ma connessioni effettive a CM per estrarre contenuti e criteri durante l'aggiornamento.

Verifica disponibilità immagine 2

%windir%System32WindowsPowerShellv1.0powershell.exe -command "& {if ((gwmi -namespace 'rootccm' 'sms_authority' | % { $_.CurrentManagementPoint } | test-netconnection -InformationLevel quiet -CommonTCP2TThttp = NewObject -ne 1TPP -COMObject Microsoft.SMS.TSEnvironment; $tsenv.Value('PF_MPConnectivity') = 'Connettiti a una rete aziendale o VPN'}}"

Ciò afferrerà il punto di gestione dal client su cui è in esecuzione, testerà la connessione e, se fallisce la connessione, creerà una variabile della sequenza di attività "PF_MPConnectivity" e la imposterà su "Connettiti a una rete aziendale o VPN". Successivamente, utilizzo tali informazioni per creare un popup per l'utente finale, sperando che colleghino il proprio dispositivo in modo che l'aggiornamento possa continuare. Maggiori informazioni su GARYTOWN

Dimostrazione

Passaggio di controllo della prontezza non riuscito
Verifica disponibilità immagine 3
codice di errore: 0x000010DC

Registri corrispondenti
Verifica disponibilità immagine 4
Verifica disponibilità immagine 5

Puoi vedere dai registri che cattura le informazioni importanti che desideri. Quale valore ha fallito e perché ha fallito. Puoi anche vedere che questo passaggio passerà il codice di errore: 4316

Qui ho scaricato le variabili create, puoi vedere che quando il controllo è passato, la variabile è impostata su 0 e quando fallisce, è impostata su 1.

<img src="”media/CheckReadiness06.png”" alt="&quot;disegno&quot;" width="”300″/">

Nota, _TS_CRUEFI è stato aggiunto in CM2006

Un'altra cosa bella è che sono tutti prefissati con _TS_CR che rende più facile lo scripting. Ho scritto uno script che analizzerà queste variabili e creerà popup basati sull'output per il nostro processo WaaS.

Esempi negli script

Circa Recast Software
1 organizzazione su 3 che utilizza Microsoft Configuration Manager si affida a Right Click Tools per far emergere le vulnerabilità e rimediare più rapidamente che mai.
Scarica strumenti gratuiti
Richiedi prezzi

Scopri come Right Click Tools sta cambiando il modo in cui vengono gestiti i sistemi.

Aumenta immediatamente la produttività con la nostra Community Edition limitata e gratuita.

Inizia oggi con Right Click Tools:

Condividi questo:

Supporto

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Contatti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
it_ITItalian