Serie di distribuzione di Office 365 con MEMCM – Lezioni apprese sulla distribuzione aziendale Parte 1 – Contenuto

Hey Team, grazie per aver letto il Post di Office 365, si spera che a questo punto tu abbia una buona conoscenza del processo di installazione di Office, dei metodi di distribuzione e dell'esperienza utente. Mi è capitato di conoscere un ragazzo che ha installato le distribuzioni di Office 365 in un'azienda piuttosto grande e ha dovuto affrontare alcune "opportunità".

Opportunità:

  • Aggiorna Office dal 2016 a Office 365 e installa Access solo se è stato installato in precedenza
  • Durante l'aggiornamento, rileva e reinstalla Visio Standard/Pro e Project Standard/Pro
  • La maggior parte della forza lavoro utilizza VPN, quindi ottimizza le implementazioni
  • Condividi contenuto tra tutte le installazioni (ciascuno dei vari tipi di installazione utilizzerebbe effettivamente lo stesso ID contenuto
  • Precache contenuto, per consentire agli utenti Self-Service di non dover attendere quando fanno clic su "Installa" nel software center
  • Fornisci notifiche brindisi al self-service
  • Distribuisci sempre l'ufficio utilizzando i contenuti più recenti

Promemoria, gli script a cui faccio riferimento sono attivi github

Dai post precedenti, puoi vedere come siamo riusciti a soddisfare i primi due punti elenco di rilevamento e reinstallazione di diversi componenti di Office durante l'aggiornamento. Ma nel caso l'avessi passato con il vetro velocemente, lo romperò subito. (o365_install.ps1)

Dall'immagine di un segmento dello script, puoi vedere che lo script utilizza una semplice ricerca WMI per vedere se Office è installato. Potrebbe essere necessario modificarlo in base al proprio ambiente per assicurarsi che rilevi le cose desiderate.

Sulla base delle informazioni che raccogliamo, più avanti nello script, abilita sezioni aggiuntive nell'XML per installare Access, Visio, Project, ecc. In questa immagine qui sotto, puoi vedere come queste variabili vengono utilizzate per popolare l'XML.

Quindi, ora che abbiamo capito, come riduciamo la quantità di dati che passano attraverso il cavo?

Le applicazioni e i pacchetti hanno diversi pro/contro per il contenuto. I pacchetti sono più facili da controllare e manipolare, con il loro ID pacchetto che non cambia ed essendo in grado di eseguire diversi programmi sullo stesso contenuto. Mentre con un'applicazione, ogni tipo di distribuzione che aggiungi ha un ID contenuto univoco e cambia ogni volta che aggiorni il contenuto. Quindi, anche se punti ogni tipo di distribuzione allo stesso contenuto sulla condivisione di origine, quando distribuisci l'applicazione su una macchina, dovrà scaricare ogni tipo di distribuzione dell'applicazione associato all'applicazione prima di installare il tipo di distribuzione appropriato. Se crei diversi tipi di distribuzione per Office, indovina un po', hai appena scaricato 2,5 GB per tipo di distribuzione.

Come abbiamo deciso di fare questo?

  • Abbiamo creato un'unica App di Office 365 per PreCache. Utilizzando il parametro -PreCache quando viene chiamato lo script di installazione, prende il contenuto di Office scaricato e lo copia in un percorso locale.
  •   Il contenuto per l'app PreCache è il contenuto completo della suite Office
  •   Il metodo di rilevamento per PreCache è uno script PowerShell. Lo script controlla CCMCache per il Payload e controlla la cartella o365_Cache per setup.exe
  • Quindi creiamo un'applicazione di installazione per Microsoft Office 365 Suite (Enterprise Monthly, SACE & SACEP), Access, Visio Standard, Visio Pro, Project Standard, Project Pro
  •   I contenuti per le app puntano tutti a una singola cartella che contiene 3 script.
  •   Ciascuna delle applicazioni ha anche l'app PreCache impostata come dipendenza.

Precache contenuto:

Contiene Setup.exe (da Office Deployment Toolkit), lo script del programma di installazione e i file scaricati da Office

Contenuto delle app di installazione di Office

Contiene i 3 script [Github]

Tipo di distribuzione dell'app. Mostrando l'app di Office 365, il tipo di distribuzione ha l'app di contenuto di Office365 come dipendenza. Tutte le altre app sono configurate in modo identico all'app principale di Office 365, semplicemente passando un parametro di installazione diverso e aggiungendo un metodo di rilevamento per ciascuna delle diverse applicazioni.

Ciascuna delle applicazioni di Office, la cartella del contenuto = cartella di origine degli script di installazione. Dipendenza = App Contenuto di Office (Contenuto Microsoft 365)

Ecco come abbiamo risolto il problema del contenuto.

Impostiamo una raccolta di utenti basata su un gruppo di utenti AD chiamato Distribuzione di Office 365. (Aggiungere lentamente utenti durante il nostro periodo di roll-out)
Abbiamo distribuito l'applicazione di contenuto e configurato una distribuzione richiesta nascosta (scadenza ASAP) nella raccolta utenti di distribuzione di Office 365.

Abbiamo creato una distribuzione RICHIESTA E NASCOSTA di Office 365 ProPlus – Canale semestrale per la stessa raccolta di utenti. Su quella raccolta di utenti, abbiamo distribuito una linea di base con 2 CI. Un CI che monitorasse l'applicazione di contenuto di Office 365 e, una volta scaricato il contenuto, modificherebbe il criterio LOCALE sulla distribuzione di Office 365 ProPlus, capovolgendo le proprietà WMI da Nascosto a Visibile, in modo che venga visualizzato nel software center. Abbiamo anche abilitato le notifiche. Il secondo CI conteneva una notifica di brindisi (basata su [Il blog di Trevor]), avvisando gli utenti che l'applicazione Office 365 era disponibile. Aveva 3 pulsanti, Posticipa, Ulteriori informazioni (apre il sito Web interno con ulteriori informazioni), Inizia, che ha lanciato l'app nel centro software. Questo sarà discusso in modo più approfondito in futuro.

Se sembra un po' troppo lavoro, ecco la mia raccomandazione: configurare una distribuzione disponibile dell'applicazione Office 365 per la stessa raccolta di utenti. Aggiungi utenti alla fine della giornata. Idealmente, il loro dispositivo principale dovrebbe iniziare a memorizzare nella cache il contenuto (applicazione di contenuto di Office con la distribuzione richiesta nascosta) e terminare il download durante la notte. In genere il contenuto viene scaricato prima che un utente acceda a Software Center per eseguire l'applicazione di installazione di Office disponibile.

Se un utente ha superato la pre-cache (distribuzione dell'applicazione di contenuto di Office), quando viene attivata l'installazione di Office, a causa della dipendenza, l'app scaricherà e copierà i file richiesti prima di consentire al programma di installazione di Office di tentare l'installazione.

Per quanto riguarda l'aggiornamento dei contenuti, eseguiamo uno script [Github] a cadenza mensile che scarica il contenuto e sostituisce il contenuto. È molto semplice, esegue setup.exe con il file di configurazione per scaricare il contenuto, sostituire ciò che è presente, aggiornare il metodo di rilevamento con il nuovo nome del file cab e aumentare il contenuto. Quindi, man mano che il contenuto viene aggiornato, crea il nuovo Content ID, la distribuzione richiesta aggiorna la politica. successiva valutazione dell'applicazione, il rilevamento non riesce perché il nome del file cab è cambiato e scarica nuovamente ed esegue lo script pre-cache. – Se interessati, fatemelo sapere e creerò un post dettagliato sul blog.

Grazie, spero che tu abbia trovato questo articolo su come un'azienda ha distribuito Office 365. Dai un'occhiata alla mia prossima lezione appresa su Modifica dei canali.

?

Dai un'occhiata agli altri post di questa serie:

Lezioni apprese sull'implementazione aziendale Parte 2 – Modifica dei canali

Lezioni apprese sull'implementazione aziendale Parte 3 – Implementazioni

Lezioni apprese sulla distribuzione aziendale Parte 4 – Baseline – Notifiche di tipo Toast

Scopri come Right Click Tools sta cambiando il modo in cui vengono gestiti i sistemi.

Aumenta immediatamente la produttività con la nostra Community Edition limitata e gratuita.

Inizia oggi con Right Click Tools:

Condividi questo:

Supporto

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Contatti

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
it_ITItalian